Da schiavo a bersagliere, la storia di Michele Amatore [Pillole di Storia]

la storia di michele amatore

COMPRA SU EBAY

Vedi un’ampia selezione di cappelli e oggetti dei bersaglieri

CLICCA….QUI

la storia di michele amatore

Cappello bersagliere completo di piumaggio fregio Vaira Moretto Bersaglieri
la storia di michele amatore

Cappello Bersagliere Vaira Moretto Berretto Militare Bersaglieri — OFFERTISSIM
la storia di michele amatore

27 REGGIMENTO BERSAGLIERI VINTAGE CAPPELLO CON PIUME E FREGIO
la storia di michele amatore

FREGIO BERRETTO 22° REGGIMENTO BERSAGLIERI CAPPELLO UFFICIALE REGIO ESERCITO
la storia di michele amatore

CAPPELLO FEZ BERSAGLIERI TG. 57 ORIGINALE E.I. LEGGI NOTE
la storia di michele amatore

PIUMINO PER CAPPELLO VAIRA DA BERSAGLIERE 300 PIUME CAPPELLI BERSAGLIER
La storia del corpo dei bersalieri le campagne e le battagie.
 Storia dei bersaglieri
IL CORPO DEI BERSAGLIERI VENNE ISTITUITO CON REGIO DECRETO DEL 18 GIUGNO 1836, DAL RE DI SARDEGNA  CARLO ALBERTO DI SAVOIA.
LA PROPOSTA VENNE DELL’ ALLORA CAPITANO DEI GRANATIERI DEL REGGIMENTO GUARDIE,  ALESSANDRO FERRERO LA MARMORA.
PROTAGONISTI CON LA PRESA  DI ROMA IL 20 SETTEMBRE 1870, (nota anche come   “breccia di Porta Pia” ) ,  FU L’EPISODIO DEL RISORGIMENTO CHE SANCI’  L’ANNESSIONE DI ROMA , STATO PONTIFICIO,  AL REGNO D’ITALIA.
IMPEGNATI POI NEL CONFLITTO DELLA “Prima Guerra Mondiale” E  NELLA “Seconda Guerra Mondiale”  COMBATTENDO SU TUTTI I FRONTI DANDO PROVA DI CAPACITA’ E DEDIZIONE.
L’ARMA DEI BERSAGLIERI  E’ UNA  SPECIALITA’  DI FANTERIA DELL’ESERCITO ITALIANO.
La fanfara dei Bersaglieri nacque con la loro prima compagnia il  I° luglio 1836, quando un reparto uscì dalla caserma Ceppi di Torino con strumenti a fiato e con la carabina sulla spalla sinistra.  Da allora i bersaglieri non possono partecipare ad una sfilata senza il  supporto della fanfara.  Oggi è l’unica banda militare al mondo ad esibirsi a passo di corsa.
il cappello dei bersaglieri
orologi dei bersaglieri
Il Cappello dei Bersaglieri
Il cappello nero piumato, è l’emblema per eccellenza del Corpo dei Bersaglieri.
In gergo chiamato “vaira” in onore di  Giuseppe Vayra  che per primo vestì la divisa.
Il cappello si indossa inclinato sulle ventitrè in modo da andare a coprire l’orecchio destro del militare.
Fu La Marmora in persona a volerlo così e con in aggiunta un piumetto che inizialmente era portato a scopo mimetico.
Il pennacchio è formato con penne di cappone nero naturali per la truppa e di piume di struzzo di color verde chiaro per gli ufficiali.
Ilcappello piumato , denominato anche “moretto” è l’oggetto più riconoscibile del Corpo ed il simbolo più sentito delle sue tradizioni.